Flavio Russo – Tutto Calcio Giovanile si occupa delle categorie Nazionali Under 15, 16, 17 (A-B e Lega Pro), Berretti, Primavera 1 e 2.

Non solo in Campania, ma anche in Terra Siciliana si possono incontrare giovani promesse del calcio che, in un contesto di settore giovanile, in questi anni si stanno ritagliando spazi importanti nelle squadre per cui giocano e segnano a…raffica! Oggi siamo a Catania, società che da tempo vive una grave crisi societaria, ma con un passato in serie A, anche a buoni livelli, e un centro sportivo all’avanguardia per la propria cantera rossazzurra denominato “Torre del Grifo”.
E a Catania ci siamo addentrati nella compagine Under 17, allenata in questa stagione da mister Orazio Russo, per conoscere un attaccante classe 2004 più da vicino.
Una carriera versione “boomerang” quella dell’attaccante classe 2004 Flavio Russo, nato e cresciuto a Catania e rientrato nella città etnea dopo un lungo peregrinare in differenti società al di fuori della sua amata isola siciliana. Cresciuto calcisticamente al “Centro Federale” di Catania, Flavio attira le attenzioni della Scuola Calcio Jonia dopo un torneo giocato con il Team-Italia a Barcellona che lo vede andare in rete nella vittoriosa finale. La stima della Jonia viene piacevolmente accettata e Flavio inizia a giocare sotto età nei Giovanissimi Regionali dei mister Bucciarelli e Sanseverino.
Dopo due anni fatti di gol e prestazioni positive, ecco la chiamata del calcio professionistico: Flavio viene infatti contattato dal Foggia. Russo è un giocatore che fa della fisicità e della tecnica le sue armi principali, armi che lo rendono una prima punta efficace e spesso letale. Le sue qualità atletiche lo rendono però spendibile anche quando c’è da correre e così in Puglia Flavio viene schierato spesso e volentieri come esterno d’attacco.
Ciò non limita di certo le sue capacità nel fare gol con continuità e, nell’Under 15 di mister Marinaro, termina il campionato timbrando il cartellino per 7 volte.
Il fallimento del Foggia lo porta poi ad un periodo itinerante: prima Cosenza e poi un provino con il Benevento, dove si fa subito riconoscere mettendo a segno due reti al Torneo di Cava de’ Tirreni nel match contro la Rappresentativa Lega Pro.
Il richiamo di casa si fa però sentire forte e chiaro: Orazio Russo, mister dell’Under 17 del Catania, lo vuole a tutti i costi e Flavio risponde subito presente. 14 le reti per lui, di cui una realizzata in forza alla squadra Berretti, dove viene spesso convocato proprio per le enormi qualità fisiche ed il coraggio nell’affrontare difensori ben strutturati. La sua Under 17 è protagonista di un campionato fenomenale, fermata solo da un Monopoli in fuga al primo posto e dal Covid-19.
Ancora una volta sul cammino di Flavio si aggira, purtroppo, lo spettro di una crisi societaria: i drammi del Catania di questi ultimi mesi sono ormai noti, ma il bomber siciliano ha le spalle larghe e non ha certo paura di prendere nuovamente per mano il proprio futuro ed andare, proprio come in campo, dritto e convinto verso una nuova avventura.
La Redazione