Pisa – Tutto Calcio Giovanile si occupa delle categorie Nazionali Under 15, 16, 17, 18 (A-B e Lega Pro), Primavera 1, 2 e 3.

Oggi torniamo con la nostra rubrica “Giovani Promesse” parlando di un ragazzo molto interessante: Gabriele Marcovina (classe 2006).

Ci troviamo in Toscana stavolta, esattamente sotto la “Torre di Pisa” dove nei mesi scorsi si è  messo in luce un giovane calciatore a suon di gol e ottime prestazioni.

Il ragazzo nasce a Lucca ed inizia la sua carriera a 5 anni negli Aquilotti Sant’Anna (società lucchese molto conosciuta).

Sin dalle prime battute si intravedono subito le sue doti e a nove anni l’Empoli lo chiama per aggregarlo nella sua rosa dove rimane per tre stagioni giocando come terzino destro.

In maglia biancazzurra si toglie una grandissima soddisfazione, che resterà indimenticabile nel suo periodo empolese: il rigore trasformato al Chelsea al torneo dell’Apuane.

All’età di 12 anni Marcovina si trasferisce al Pisa e li cambia anche il suo ruolo diventando una mezz’ala. Cresce anno dopo anno in maglia nerazzurra attirando le attenzioni di alcuni club ma resta a Pisa.

Ottime le prove effettuate quest’anno ad ottobre 2020 in campionato contro il Torino (partita vinta 4-1 con un suo goal) e Spezia (partita vinta 3-0 con un’altra sua rete).

Le caratteristiche di Gabriele sono importanti. Centrocampista piede destro ma che sa giocare benissimo anche con il sinistro. Il classe 2006 è abile nella visione di gioco, dotato di un’ottima velocità (grazie anche all’inizio della sua carriera in cui si è disimpegnato come terzino) e si apprezza moltissimo anche la sua grande dedizione al lavoro.

Il ragazzo promette sicuramente bene, ci sono a nostro avviso tutti i presupposti affinché Marcovina possa realizzare il suo “grande sogno” di entrare nel calcio che conta…

 

Alessio Ramacciotti