RAUL MORO – Tutto Calcio Giovanile si occupa delle categorie Nazionali Under 15, 16, 17 (A-B e Lega Pro), Berretti, Primavera 1 e 2.

Intervistato da Lazio Style Channel al termine della sfida contro la Juventus l’esterno classe 2002 Raul Moro ha parlato del suo esordio in Serie A dicendosi sorpreso per essere stato mandato in campo da mister Inzaghi:

“Non me l’aspettavo così l’esordio, venivo da una lesione di un mese, pensavo di essere stato convocato solo per fare numero. Ero pronto per tutto però e alla fine sono entrato. Su quella palla pensavo di arrivarci, se Bonucci non scivolava andavo in porta. È un sogno diventato realtà, ho iniziato da tre anni a fare il calciatore ed ora il sogno è realtà. – continua Moro come riporta Lalaziosiamonoi.it –

Sono sempre grato a Inzaghi, mi ha fatto esordire nel campionato più difficile o quasi del mondo, gliene sarò sempre grato. Il mio primo messaggio lo manderò a mamma e papà, poi al mio procuratore perché hanno sempre creduto in me. Dobbiamo lavorare, forse riesco a fare un’altra partita con più minuti, credo che alla prossima partita faremo punti