Riccardo Di Giorgio – Tutto Calcio Giovanile si occupa delle categorie Nazionali Under 15, 16, 17, 18 (A-B e Lega Pro), Primavera 1, 2 e 3.

Suo figlio non è adatto alla nostra società per cui non lo confermeremo per la prossima stagione”.

Quante volte un genitore si è sentito raggelare il sangue nelle vene dopo aver ascoltato questa frase? Già perché non ci sono parole più pesanti da ascoltare da un dirigente di un club giovanile riferite al proprio figlio.

Eppure stavolta la storia che ha per protagonista il giovane Riccardo Di Giorgio è a lieto fine, infatti il ragazzo all’età di 6 anni si iscrive in una società di basket nella provincia di La Spezia. E dopo due anni di ottimi risultati e soddisfazioni personali, durante una premiazione è arrivata la sopraccitata frase del dirigente con una motivazione davvero encomiabile. Perché quello staff aveva notato una passione particolare: fare canestro con i piedi e, a dispetto degli interessi individuali, ha consigliato alla famiglia Di Giorgio di iscrivere il bambino in una società  calcio per sprigionare tutto il suo talento.

E in effetti, la storia va così in quanto Riccardo all’età di 8 anni (stagione 2012-13) si iscrive alla scuola calcio “MAMAS ASD” di La Spezia e dopo due anni passa, sempre nella stessa città ligure, alla società “Don Bosco” giocando nei Pulcini. Riccardo si mette in mostra segnando raffiche di gol sia nei Tornei che nelle varie giornate dei mini campionati della categoria. Gli osservatori dello Spezia iniziano a monitorarlo intravedendo in lui quelle qualità tecniche e tattiche da “professionismo” e nel 2016 lo prelevano dal “Don Bosco” per inserirlo nel settore giovanile degli aquilotti.

Di Giorgio col passar del tempo riesce ad inserirsi nel gruppo mostrando le sue doti sottorete tanto da vincere, assieme ai suoi compagni, il Camp. Regionale a giugno 2018 in forza ai Giovanissimi Regionali (2005) allenati dalla coppia Guerrato-Tonelli -Under 14 dello Spezia- superando in finale la formazione 2004 della Goliardicapolis.

Per Di Giorgio il ricordo dell’estate del 2018 resterà sempre più “calda del solito”, non solo per la soddisfazione di aver vinto il Campionato Regionale, ma anche per la firma avvenuta con lo Spezia -nonostante interessamenti di alcuni club- della lista come “giovane di serie” 4+1. Lo Spezia “blinda” Di Giorgio e Di Giorgio mostra fedeltà alla sua città, ai suoi colori, al club che sta iniziando a credere maggiormente in lui.

Riccardo Di Giorgio è un attaccante che possiede nella velocità e nella tecnica le sue armi migliori, alto 182 cm, piede destro naturale ma segna spesso anche col sinistro. Negli anni ha indossato le maglie n. 7-9 e 11 ricoprendo ruoli da esterno d’attacco, sia a sinistra che a destra, ma di recente si sta adattando alla grande in una posizione più centrale nell’attacco dello Spezia.

Un ruolo, e una posizione in campo, che inizia a sentire “sulla propria pelle” e che non vuole più lasciare ponendosi come obiettivo naturalmente quello di aiutare la categoria Under 17 a disputare un’ottima stagione e far parte della prossima Primavera.

Dopo la firma da “giovane di serie” inizia la stagione 2019-20: è la prima nel professionismo per Riccardo che ripaga la fiducia concessagli dalla società segnando, tra Tornei e campionato, circa 15 reti nell’Under 15 A-B allenata da mister Magera. Tale stagione, però, verrà ricordata, oltre che per la conferma sottorete di Riccardo, per l’inizio della pandemia dovuta al Covid-19 che a marzo 2020 interrompe i campionati. Nella stagione successiva passa ovviamente in Under 16 A-B sotto la guida del tecnico Pastorino -ex Samp- e Di Giorgio segna una decina di reti tra qualche giornata di campionato (ancora Stop causa Covid-19) e alcuni test-match disputati.

Settembre 2021: è tutto pronto!

Tra vaccini effettuati per contrastare il Covid-19 e regolamenti ufficiali dei campionati giovanili nazionali, grazie anche al consulto dei medici, si parte e Di Giorgio indossa la maglia dell’Under 17 dello Spezia allenata da mister Beppe Vecchio. Riccardo viene utilizzato prima anche sotto età in Primavera -allenata da mister Tanrivermis- durante due match amichevoli contro Torino e Parma.

La stagione con l’U17 inizia il 12 settembre e per il giovane calciatore, che incantava già alla “Don Bosco”, ecco che arriva all’esordio il primo gol sul campo della Juventus, nel 4 1 per i piemontesi. Dopo 6 giornate, i gol per Riccardo sono già 5: uno al Genoa, due al Pisa, uno al Sassuolo e, come detto, uno alla Juventus. Ma Di Giorgio sa essere anche assist-man e ne colleziona tre in questo primo mese.

Vedremo se nel prossimo futuro il rendimento di Riccardo sarà sempre costante e magari migliorerà anche con la speranza che qualcuno dalla Nazionale Italiana possa alzare il telefono per una possibile convocazione…

Piero Vetrone