Salernitana – Tutto Calcio Giovanile si occupa delle categorie Nazionali Under 15, 16, 17 (A-B e Lega Pro), Berretti, Primavera 1 e 2.

Venerdì 26 giugno la Salernitana ha perso in campionato per 1-0 contro la V. Entella in trasferta. Mister Gian Piero Ventura ha concesso gli ultimi cinque minuti della gara a Carmine Iannone, attaccante della Primavera classe 2001 al suo debutto ufficiale nella serie cadetta.

Iannone, ormai da alcuni anni punto di forza delle giovanili della Salernitana, ha iniziato a giocare a calcio nella scuola calcio “Franco Della Monica” di Nocera Inferiore per poi trasferirsi in maglia granata.

Sul suo debutto si è espresso Antonio Rizzolo, tecnico che nella scorsa stagione lo ha allenato in Primavera.

Ecco le dichiarazioni rilasciate dal mister ai microfoni di salernitananews.it:

Sono contento dell’annata da questo punto di vista. Spero che possa esordire anche Galeotafiore, inoltre De Matteis era in pianta stabile con la prima squadra e Novella è andato alla Lazio. Il coronamento del lavoro dell’allenatore è questo, vedere i suoi ragazzi in prima squadra. Per Iannone deve essere un punto di inizio e dovrà dimostrare sempre di più per ottenere risultati sempre più importanti.

Nella prossima stagione tutto il settore giovanile deve credere e lavorare molto per arrivare a qualcosa che è nelle loro corde. Non bisogna precludersi nulla. Tutti devono pensare di poter arrivare il più in alto possibile e sviluppare le proprie potenzialità.

“Con la Primavera abbiamo disputato un campionato in crescendo. Abbiamo iniziato con grandi difficoltà come era normale, poi abbiamo raggiunto bei traguardi, mai la Salernitana era arrivata a giocarsela per i playoff in questi anni. Ma la soddisfazione più grande è proprio la convocazione di molti ragazzi in prima squadra. Ventura, purtroppo per necessità, ma per fortuna dei ragazzi si è affidato a qualche elemento e questa è la vittoria più grande per un allenatore“.