NAPOLI-SALERNITANA – GLI AZZURRI AFFRONTANO L’ULTIMA DELLA CLASSE,NON POSSONO SBAGLIARE MA IL DERBY NASCONDE SEMPRE INSIDIE.

    • Domenica 22 Febbraio alle ore 13:00 al C.S. “Kennedy “ di Napoli si affronteranno  Napoli e Salernitana Under 16. Quasi una sfida testa-cosa ma nei derby tutto può succedere.
NAPOLI
Il Napoli viene dal pareggio di platino ottenuto in quel di Perugia, che ha dimostrato ancora una volta le qualità mentali di questa squadra oltre al grandissimo cuore che li accompagna in “battaglia”.
La gara con la Salernitana ovviamente sarà diversa,il Napoli affronta l’ultima della classe che però non vorrà fare brutte figure al cospetto dei più quotati partenopei.
Con ogni probabilità sarà una gara che vedrà gli azzurri riversati nella metà campo granata con i Salernitani chiusi a riccio in attesa di ripartire,dovrà essere bravo il Napoli a dare ampiezza alle giocate e mettere in condizione gli esterni di giocare uomo contro uomo.
Mister Bevilacqua ha invitato alla calma,gli azzurri potranno fare goal in qualsiasi momento della gara mi ci si deve arrivare con il gioco e non con la fretta,per gli azzurri è ora di tornare alla vittoria dopo due gare a digiuno,bisogna vincere per mantenere il Perugia dietro e blindare il secondo posto in attesa magari di un passo falso umbro.
SALERNITANA
La Salernitana di mister De Santis viene dalla cocente sconfitta casalinga contro la Juve Stabia.
I granata affronteranno quindi un altro derby,impegnativo per non dire proibitivo,i granata sono ultimi in classifica con 9 punti e vogliono però dimostrare di essere vivi di poter uscire indenni dal Kennedy.
Queste sono partite che si preparano da sole,i granata sono convinti di poter tenere botta contro il forte reparto offensivo azzurro o quantomeno limitare i danni.
Il derby è sempre una gara speciale dalle mille motivazioni,gli uomini di mister De Santis daranno fondo a tutte le loro energie per cercare di uscire dal Kennedy con un risultato utile.
Appuntamento quindi al “Kennedy”alle ore 13:00, per conoscere il risultato di questa prima sfida.
Vedremo se l’onda azzurra abbatterà il muro granata!
 
PIETRO PIERI