Quacquarelli – Tutto Calcio Giovanile si occupa delle categorie Nazionali Under 15, 16, 17, 18 (A-B e Lega Pro), Primavera 1, 2 e 3.

Nonostante i vari campionati siano fermi da molto tempo (solo Primavera 1 e 2 hanno ripreso la loro marcia) la nostra Rubrica “Giovani Promesse” è sempre alla ricerca dei talenti più interessanti del nostro paese. Uno degli obiettivi della nostra redazione, infatti, è quello di scoprire i giovani ragazzi che meglio si stanno comportando con le rispettive squadre.

Oggi siamo in Abruzzo, precisamente a Pescara, per raccontare la storia di Gabriele Quacquarelli, giovane difensore classe 2002 di origini pugliesi.

Il giovane ragazzo nasce come terzino sinistro in una difesa a quattro ma, se necessario, può ricoprire in maniera ottimale anche il ruolo di difensore centrale grazie alla sua altezza (1,85 m) e alla sua ottima struttura fisica. Quacquarelli muove i suoi primi passi nella società dilettantistica “ASD MINERVINO CALCIO” in provincia di Bari, in cui resta circa dieci anni fino alla categoria Esordienti.

Sicuramente non è un caso che il terzino sinistro provenga dallo stesso paese di Gaetano Castrovilli (attuale talento di origini pugliesi della Fiorentina) e la differenza di ruolo tra i due non incide sulle altre caratteristiche molto similari tra i giocatori pugliesi dotati entrambi di grande tecnica e molto veloci con e senza palla.

Nella stagione 2013/14 Gabriele si trasferisce alla Fidelis Andria, all’epoca in serie C, con cui gioca il campionato Giovanissimi Regionali sotto la guida tecnica di Giuseppe Leonetti, poi in Under 15 Lega Pro allenata da mister Carlo Prayer segnando 3 reti tutte di testa con inserimenti in area da azioni partite da calcio d’angolo.

Grazie alle ottime prestazioni effettuate con la Fidelis, il ragazzo entra nel mirino di club importanti come Pescara e Napoli. Alla fine è la squadra abruzzese, grazie anche al fallimento della Fidelis Andria, che riesce ad acquistare Quacquarelli e in due stagioni, riesce a mettersi in mostra con ottime prestazioni fornendo assist a raffica prima con l’Under 16 di mister Emanuele Pesoli, poi nel 2018 con l’Under 17 di mister Enrico Battisti.

Dalla Puglia all’Abruzzo, dalla serie C alla serie B, arriva un passo importante per il ragazzo che “si guadagna” la Primavera nella stagione 2019-20, compagine nel frattempo promossa nel Campionato Primavera 1 con mister Legrottaglie in panchina. Lo stesso Torneo purtroppo termina anzitempo, causa Covid-19, a marzo 2020 e dopo 4 mesi il Pescara viene retrocesso a seguito della decisione del Consiglio Federale (abruzzesi terz’ultimi in quel momento).

Nonostante la retrocessione in Primavera 2, il terzino sinistro rimane a Pescara con i suoi compagni e, dopo gli ottimi progressi fatti nell’ultimo anno riesce a conquistare anche la prima squadra effettuando spesso allenamenti con mister Oddo (poi esonerato due mesi fa). In particolare Gabriele fa il suo esordio nell’amichevole Pescara-Napoli, il 12 settembre 2020. Adesso il ragazzo, dopo aver disputato tutte le categorie, ha l’opportunità di mettersi in mostra anche in prima squadra con il Pescara.

Quacquarelli, nel frattempo, sta entrando in maniera decisa negli ingranaggi della squadra abruzzese della Primavera di mister Pierluigi Iervese e non sembra intenzionato a mollare la presa, vedremo se, nel prossimo futuro, mister Roberto Breda darà una chance a questo giovanissimo e promettente terzino sinistro dal radioso futuro.

Articolo a cura di Alessio Ramacciotti