Giuseppe Caiazzo – Di seguito l’intervista rilasciata da Giuseppe Caiazzo in esclusiva per la nostra Redazione di TuttoCalcioGiovanile.it

Oggi siamo in “casa Paganese” per iniziare una piacevole chiacchierata con Giuseppe Caiazzo, attuale Presidente del settore Giovanile della società azzurrostellata. Sotto la sua gestione la società Paganese ha avuto l’onore di “farsi conoscere” positivamente anche al Nord-Italia attraverso gli ottimi risultati ottenuti negli anni dalle varie squadre giovanili.
Di seguito l’intervista rilasciata dal Presidente Caiazzo:
1) Buongiorno Presidente, da quanto tempo Lei gestisce il Settore Giovanile della Paganese?
“Buongiorno a Voi, questo è il mio sesto anno in cui sono alla guida del settore giovanile della Paganese.”
2) Nella scorsa stagione la categoria Under 15 della Paganese allenata da mister Matrecano si è laureata
Vice-campione d’Italia. Ci può descrivere quali emozioni avete provato quel giorno?
“E’ stata una grandissima soddisfazione sicuramente. Dopo la finale persa contro il Piacenza 3-2 sono sceso negli spogliatoi per salutare, consolare e tirare su di morale i miei ragazzi. Mi sono complimentato con loro per tutto evidenziando loro che l’unica sconfitta subita era stata proprio nella finale, senza subire gol prima.”
paganese

3) Sempre nello scorso campionato la categoria U17, invece, di mister Finestra è stata eliminata in semifinale scudetto dal Renate. Si aspettava, alla vigilia dello scorso campionato, due squadre qualificate alle Finali?

“Per poco anche la categoria Under 17 ha sfiorato la finale perdendo la semifinale contro il Renate, ma non dimentichiamo che anche la Berretti è stata eliminata ai Quarti di Finale. Un ringraziamento doveroso e sincero voglio farlo a mister Sossio Finestra, alla sua seconda semifinale raggiunta, a mister Scarlato, mister Matrecano e a tutto il resto dello staff.  Non avrei mai immaginato di raggiungere due semifinali scudetto in Romagna, ma durante i vari campionati ho notato che il potenziale cresceva sempre più e ci ho creduto. E’ stato importante il lavoro fatto dall’ex Direttore Mario Aiello in tre anni fantastici, dal suo collaboratore Enzo Veneruso, attuale D.S..” 

caiazzo

4) In entrambi i casi è arrivata comunque la soddisfazione anche da parte della Dirigenza di confrontarsi con realtà del Centro-Nord, giusto?
“Sicuramente, grazie al buon lavoro portato avanti negli ultimi 6 anni, il settore giovanile della Paganese è stato conosciuto e osservato da tutta Italia, sia dalle Nazionali di categoria Under 17, 16 e 15 Lega Pro che da alcune società del Nord che hanno acquistato i nostri giovani per permettere loro di effettuare un salto di qualità.”
5) Passiamo alla stagione in corso purtroppo fermata dall’Emergenza sanitaria del Coronavirus.
Ci vuole dare un giudizio sul campionato svolto finora dalla Berretti di mister Finestra?
“Quest’anno, a mio avviso, ci siamo tolte tante soddisfazioni anche con la Berretti di mister Finestra, nonostante qualche risultato sia stato negativo, ma fino allo Stop in classifica eravamo quarti a sei punti dalla prima. E devo dire che anche quest’anno il lavoro di mister Finestra e del suo staff è stato ottimo.”
6) L’Under 17 di mister Matrecano, invece, a livello di risultati in classifica non naviga in buone acque, ma ha giocato sempre con parecchi 2004 sotto età quest’anno? E’ stata una scelta fatta già dall’inizio della stagione o in corso d’opera?
“Per quanto riguarda la categoria U17 sapevamo fin dall’inizio delle difficoltà che avremmo incontrato giocando con quasi tutti ragazzi del 2004 per un discorso anche di possibilità economica senza svincolarli. Se avessimo partecipato con i 2004 al Campionato Nazionale di Serie C Under 16 non avremmo certamente demeritato. Volevo ringraziare comunque mister Matrecano e il suo Prof. Liverano che hanno sempre sostenuto i ragazzi, anche dopo alcune sconfitte, a non mollare mai. Così facendo sicuramente con l’Under 17 potremo essere tra i protagonisti nella prossima stagione.”
paganese

7) Anche l’Under 15 di mister Gabriele Omobono ha regalato tante soddisfazioni alla società con un primo posto ottenuto perdendo solo 3 gare. Dove sarebbe potuta arrivare questa squadra senza lo Stop ?

“Premetto che la squadra è composta da ragazzi provenienti dalle scuole calcio selezionati dal nostro Direttore Enzo Veneruso e quindi si conoscono da pochi mesi. Nonostante ciò hanno regalato finora grandi soddisfazioni, ma una grande nota di merito va attribuita anche a mister Gabriele Omobono, al Prof. Nando e al suo staff. Sono sicuro che saremmo arrivati fino in fondo.”

8) Anche in questa stagione la Nazionale U17 e U15 di mister Arrigoni ha convocato, così come in passato, alcuni ragazzi della Paganese. La strada è quindi tracciata, ma cosa serve al settore giovanile azzurrostellato a questo punto per migliorare ulteriormente?

“Anche quest’anno mister Arrigoni ha convocato più volte i nostri tesserati e quindi il nome della Paganese è stato sempre alla ribalta in ambito nazionale. Purtroppo in casa nostra mancano le strutture per permettere anche ai più piccoli di iniziare certi progetti con più ore di allenamenti, mancano risorse economiche, non esiste convitto per giovani calciatori provenienti da fuori regione. Spesso affrontiamo società che dispongono di tutto ciò e mi chiedo: se avessi anche io la disponibilità di strutture e altro, quanto più in alto potrei portare la Paganese?”